News

Fermo Pesca 2022

E’ stato registrato dall’Ufficio Centrale di Bilancio il decreto n. 70970 del 15 febbraio 2022 recante le disposizioni in materia di interruzione  temporanea obbligatoria delle attività di pesca per l’annualità 2022 e la modifica del decreto del 16 febbraio 2017 sulle misure di gestione in materia di catture bersaglio della specie alalunga del Mediterraneo.

Aiuti alle imprese di pesca che effettuano l’interruzione temporanea obbligatoria

ll Decreto Direttoriale n. 248839 del 28 maggio 2021 recante Individuazione delle risorse e dei criteri per l’erogazione degli aiuti alle imprese di pesca che effettuano l’interruzione temporanea obbligatoria di cui al Decreto Ministeriale n. 13128 del 30 dicembre 2019 è stato registrato dall’Ufficio Centrale del Bilancio il 10 giugno 2021 e dalla Corte dei […]

Fermo Pesca 2021

E’  stato registrato, dall’Ufficio Centrale del Bilancio il 03 giugno 2021 e dalla Corte dei conti il 10 giugno 2021,  il Decreto n. 229107 del 18 maggio 2021  recante le disposizioni in materia di interruzione temporanea obbligatoria delle attività di pesca esercitate mediante l’utilizzo di attrezzi trainati “reti a strascico a divergenti (OTB)”, “reti gemelle […]

Normative

Decreto Fermo Pesca 2022

E’ stato registrato dall’Ufficio Centrale di Bilancio il decreto n. 70970 del 15 febbraio 2022 recante le disposizioni in materia di interruzione  temporanea obbligatoria delle attività di pesca per l’annualità 2022 e la modifica del decreto del 16 febbraio 2017 sulle misure di gestione in materia di catture bersaglio della specie alalunga del Mediterraneo.

FLAG Lazio Mare Centro – Avviso pubblico

Il FLAG Lazio Mare Centro ha pubblicato l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno in attuazione dell’Azione 4A “Miglioramento della sicurezza della navigabilità del porto di Anzio”.

Sondaggio

Ti piace il nostro sito

Loading ... Loading ...

Alleanza Cooperative: bene risposta Commissione Ue a interrogazione Briano su uso acqua ossigenata

Author: Nessun commento Share:

big_14660787286341commissioneeuropea“Indicare in etichetta l’utilizzo di sostanze che modificano l’aspetto dei prodotti ittici consente di tutelare meglio i consumatori, di favorire acquisti consapevoli e di rilanciare i consumi. Per questo apprezziamo e sosteniamo la battaglia portata avanti in Europa da Renata Briano che in una interrogazione alla Commissione europea ha chiesto di esprimersi in merito all’uso dell’acqua ossigenata per dare ai prodotti ittici, nello specifico molluschi congelati e decongelati, un aspetto più gradevole. La posizione della Commissione, che inviterà le autorità italiane a fornire informazioni sull’autorizzazione dell’uso di soluzioni acquose contenenti perossido di idrogeno per trattare i molluschi, va nella giusta direzione e accoglie le richieste contenute nella petizione di Eurofishmarket, che abbiamo sottoscritto”.
Commenta così l’Alleanza delle Cooperative settore pesca la risposta dell’esecutivo europeo all’interrogazione dell’eurodeputata Briano.
Tutto nasce, ricorda l’Alleanza, da una circolare del Ministero della Salute che consente l’utilizzo, nella lavorazione dei molluschi cefalopodi eviscerati decongelati o congelati, di soluzioni contenenti perossido di idrogeno in quantità non superiori all’8% quale coadiuvante tecnologico.
“Ci auguriamo che la Commissione si adoperi perché le regole vengano fatte rispettare non solo in Italia, ma anche negli altri Stati membri in modo da evitare, data la libera circolazione delle merci, che arrivino ugualmente sulle tavole degli italiani prodotti trattati. Sappiamo che l’on Briano ha già presentato in questa direzione una nuova interrogazione” conclude l’Alleanza.

Articolo precedente

Traduzione raccomandazioni Cgpm- piccoli pelagici, nasello, gambero rosa

Prossimo Articolo

Reg.(UE) n. 2019/982 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019 che modifica il Reg.(UE) n. 1343/2011

You may also like