DL Mezzogiorno: Alleanza Cooperative, si punta su giovani, startup e pesca per vincere sfida lavoro

Share:
big_1465547324stretta-di-mano

Approvato emendamento che estende al settore ittico gli interventi previsti nella misura «Resto al Sud»

 

 L’Alleanza delle Cooperative pesca esprime soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento che estende al settore ittico gli interventi previsti nel DL Mezzogiorno, con la misura “Resto al Sud”, rivolti ai giovani imprenditori tra i 18 e i 35 anni, per promuovere la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

“È una scelta politica importante – afferma l’Alleanza- per il settore e per i tanti giovani senza lavoro che nella pesca professionale possono trovare la loro strada imprenditoriale.  Ringraziamo la senatrice Angelica Saggese, per aver supportato le nostre richieste, il governo e la commissione bilancio per averle sapute accogliere. Diventa così strategico il coinvolgimento dei giovani attraverso strumenti in grado di sostenere la nascita di nuove imprese, soprattutto in quelle aree a Sud della penisola con un forte legame con la pesca professionale e una grande richiesta di occupazione”.

“I giovani – prosegue l’Alleanza- che vogliono lavorare nel settore hanno bisogno di misure per dare corpo alla loro voglia di fare impresa e favorire così la nascita di start up. La filiera ittica – conclude l’Alleanza- è il secondo settore della blue economy per numerosità imprenditoriale e conta più di 33mila imprese, pari al 18,2% del totale delle imprese dell’economia del mare”.

Previous Article

Alleanza Cooperative, bene decreto Mipaaf pesce-spada. Con +8% quote Italia salve imprese e menu tricolore

Next Article

DL Mezzogiorno: Alleanza Cooperative, meno Neet se si investe in imprenditoria giovanile settore ittico

Leggi anche: