Alleanza Cooperative, sospensione sgravi agita settore. No ad allarmismo, lavorare a soluzione

Share:
piccolipelagici

“La sospensione del regime di sgravi contributivi alle imprese che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari agita il settore. Preoccupazioni assolutamente giustificate, ma cavalcare l’onda dell’allarmismo, come in molti stanno facendo in queste ore, non ci aiuterà a portare a casa il risultato, anzi può essere controproducente nel richiamare l’attenzione su un problema complesso in termini confusi e scollegati dal quadro normativo e procedurale in cui trovare soluzioni definitive”. Così l’Alleanza delle Cooperative pesca sulla sospensione del regime degli sgravi contributivi adottata dall’Inail. Una scelta che l’Alleanza definisce disastrosa “per questo apprezziamo l’intervento tampone allo studio dei Ministeri delle politiche agricole e del lavoro che consentirebbe la continuità del regime previsto nel limite della quota de minimis. Una scelta in linea con i paletti imposti dalla Commissione europea”. Ma questo, prosegue l’Alleanza, non basta. “Occorre un intervento strutturale. Facciamo appello alle Istituzioni affinché in questa fine di legislatura si riesca a riportare sui corretti binari un regime contributivo indispensabile per tutelare reddito e lavoro, in un quadro di compiuta compatibilità europea”. Su questo tema l’Alleanza sta organizzando a Roma nei prossimi giorni un incontro con i propri rappresentanti territoriali per tenere alta l’attenzione del governo e delle forze politiche.

 

Previous Article

Alleanza Cooperative chiede una proroga per la presentazione delle domande di indennità fermo pesca, sistema in tilt da giorni

Next Article

Arresto temporaneo delle attività di pesca – Seconda graduatoria parziale soggetti ammessi all’aiuto pubblico di cui al DM 6 agosto 2015

Leggi anche: