Pesca: Fedagripesca, da Ue stop catture nasello e gambero rosa nel Canale di Sicilia. Al via class action

Share:

– La pesca al nasello e al gambero rosa nel Canale di Sicilia è a rischio in virtù di un regolamento comunitario (Reg. 2019/982) che introduce pesanti limitazioni alla pesca a strascico per queste due specie, in un’area più grande di Roma. A lanciare l’allarme è la Fedagripesca settore pesca, preoccupata per le inevitabili ricadute economiche per le imprese di pesca, ma anche per i consumatori e ristoratori che potrebbero veder venir meno due prodotti ittici d’eccellenza proprio nella stagione estiva, periodo dell’anno in cui il consumo di pesci, molluschi e crostacei è al top. Il regolamento, entrato in vigore il 10 luglio scorso, prevede ampie aree di interdizione alla pesca (“Est del Banco Avventura”, a “Ovest del Bacino di Gela”, a “Est del Banco di Malta”) che interessano da vicino le marinerie di Mazara del Vallo, Sciacca, Licata, Scoglietti, Porto Paolo di Capo Passera.

“La preoccupazione dei pescatori è palpabile e comprensibile. Siamo già a lavoro per dar vita con gli armatori ad una class action nei confronti di questa norma europea” annuncia Paolo Tiozzo vice presidente di Fedagripesca Confcooperative.

Previous Article

Pesca: Alleanza Cooperative, sulle servitù militari in Sardegna necessaria una soluzione definitiva in tempi brevi

Next Article

DM 20 luglio 2017 – Modalità attuative relative alle attività di controllo e sanzioni in materia di pesca marittima

Leggi anche: